Come Scegliere un Hard Disk EsternoCome Scegliere un Hard Disk Esterno?

Niente panico, lo Staff di HardDiskEsternoTop.it, ha deciso di pubblicare in questa pagina, una guida dettagliata che vi insegnerà passo passo a scegliere l’hard disk esterno più giusto per le vostre esigenze.

Quando si sceglie di acquistare un hard disk esterno, è importante innanzi tutto fare mente locale su quelle che sono le proprie esigenze.

Solitamente si ha la necessità di acquistare un hard disk per espandere la memoria del dispositivo che si sta utilizzando, come ad esempio un PC Desktop, un Notebook, un tablet e perché no, anche uno smartphone.

I file che di solito occupano più spazio, sono i video, la musica e le foto, quindi tutto ciò che riguarda la multimedialità. I file di testo infatti, sono quelli che occupano meno spazio, quindi non rappresentano di certo un problema per quanto riguarda lo spazio di archiviazione.

Ma quali caratteristiche deve avere un buon hard disk esterno?
Prima di acquistare un hard disk esterno, è fondamentale sapere quali sono le caratteristiche principali da prendere in considerazione, proprio per sapersi orientare sulla tipologia di hard disk più giusto per le proprie esigenze. Quindi per scegliere un buon hard disk esterno, dovrete necessariamente seguire questi punti fondamentali:


Tipo di Hard Disk Esterno

1. Tipo di Hard Disk: Autoalimentato o con Alimentatore Esterno?

Scopri le differenze tra un hard disk esterno autoalimentato e un hard disk con alimentatore esterno e quale tra i due possa essere più adatto alle tue esigenze.


Scegliere la Giusta Capacità di Memorizzazione

2. Scegliere la Giusta Capacità di Memorizzazione

In questo paragrafo ti spiegheremo come individuare la giusta capacità di memorizzazione dell’hard disk esterno per le tue esigenze, sia per un uso professionale, sia per un uso domestico.


Scegliere l'Hard Disk Giusto per il proprio Sistema Operativo: Windows, Apple OS o Linux?

3. Scegliere l’Hard Disk Giusto per il proprio Sistema Operativo: Windows, Apple OS o Linux?

È molto importante scegliere l’hard disk esterno giusto per il proprio sistema operativo, specialmente per i meno esperti. Scopri dunque come capire se l’hard disk che intendi acquistare è compatibile con il tuo sistema operativo.


Velocità di scrittura e lettura: USB 3, Firewire 800 o Thunderbolt 2?

4. Velocità di scrittura e lettura: USB 3, Firewire 800 o Thunderbolt 2?

Tutti gli hard disk hanno varie velocità di scrittura e lettura dei dati e tutto ciò dipende principalmente dal tipo di connettività. Scopri dunque come individuare l’hard disk esterno con la connettività più adatta elle tue necessità.


Affidabilità: Quale marca di Hard Disk Esterno Scegliere?

5. Affidabilità: Quale marca di Hard Disk Esterno Scegliere?

L’affidabilità di un hard disk esterno è uno degli elementi più importanti da prendere in considerazione se volete che i vostri dati non subiscano dei danni irreversibili. Vai dunque al paragrafo dedicato della nostra guida per sapere come scegliere una marca giusta di hard disk esterno.


Prezzo: Quanto spendere per un Hard Disk Esterno?

6. Prezzo: Quanto spendere per un Hard Disk Esterno?

Dato che in commercio esistono hard disk esterni portatili e non di tutti i prezzi, in questo paragrafo ti aiuteremo a capire come spendere la giusta cifra per un hard disk esterno e soprattutto dove è più conveniente acquistare un hard disk esterno.


1. Tipo di Hard Disk: Autoalimentato o con Alimentatore Esterno?

A tal proposito, è bene conoscere le proprie esigenze con esattezza perché esistono diversi tipi di hard disk esterno in commercio, ciascuno dei quali specifico per le diverse esigenze dei consumatori. Vediamo insieme le due macrocategorie di hard disk esterni con le relative sottocategorie principali:

A) Hard Disk Esterni Autoalimentati

Questa categoria di hard disk, rappresenta indubbiamente quella più commerciale e probabilmente più diffusa, proprio per i suoi vantaggi relativi alla comodità e praticità di utilizzo.
Gli hard disk autoalimentati infatti, sono normalmente rappresentati dagli hard disk più piccoli, da 2,5 pollici e sono in grado di alimentarsi direttamente dalla presa USB del PC o MAC.
Questo genere di hard disk, hanno il vantaggio di essere molto pratici da usare e comodi per essere trasportati, l’ingombro è veramente minimo e si dividono principalmente in:

A.1) Hard Disk Esterni Portatili: si tratta appunto di hard disk molto compatti, nati in questi ultimi anni e grazie ai progressi della nanotecnologia, hanno raggiunto ormai livelli di memoria piuttosto ampi con dimensioni veramente ridotte, si parla ormai di pochi cm. Hanno l’enorme vantaggio di avere un’ottima trasportabilità, una buona velocità di trasferimento dati, grazie al nuovo standard USB 3 ed inoltre hanno un’enorme praticità di utilizzo.

A.2) Hard Disk Esterni Wifi per Smartphone: questa è una categoria di hard disk veramente recente, nata con l’avvento degli smartphone e dalla necessità di espandere la memoria dei nostri smartphone in modo decisamente pratico. Rappresentano una via di mezzo tra gli hard disk di rete (grazie alla condivisione dati per mezzo della tecnologia Wifi) e gli hard disk portatili, grazie alle loro dimensioni ridottissime, sacrificando ovviamente la capacità della memoria a disposizione.
Solitamente questo genere di hard disk, oltre ad essere molto compatti e leggeri, integrano una batteria agli ioni di litio che garantisce una certa autonomia.

B) Hard Disk Esterni Alimentati Esternamente

Questi tipi di hard disk sono probabilmente i più diffusi a livello lavorativo e vengono appunto alimentati da un trasformatore esterno. La loro particolarità è sicuramente nelle dimensioni, infatti al loro interno, contengono uno o più hard disk (dipende dai modelli) da 3,5 pollici, quindi hanno delle dimensioni sicuramente più ingombranti rispetto agli hard disk esterni autoalimentati, che sono di gran lunga più compatti.

Tuttavia, questa tipologia di hard disk esterno, presenta almeno tre vantaggi importanti, tra cui l’affidabilità, la velocità di scrittura e la dimensione della memoria. Questo spiega perché gli hard disk esterni con alimentatore esterno, sono probabilmente i più utilizzati in ambito lavorativo, specialmente perché alcuni di essi dispongono di un’ampia capacità di memoria per il backup dei dati, oltre ad essere dotati di software appositi per il backup in cloud (ovvero online) e per il backup giornaliero, tenendo al sicuro i vostri dati importanti.

Questi tipi di hard disk si rivelano molto utili, se non essenziali, soprattutto per chi lavora con file di grandi dimensioni e questo è il caso ad esempio dei montatori video, ma anche per chi lavora con il montaggio audio, infatti sono entrambi lavori che necessitano grandi spazi di archiviazione e soprattutto di un’adeguata sicurezza e affidabilità in fase di scrittura / lettura dei dati.

L’unico svantaggio di questi hard disk esterni da scrivania, è il fatto di non essere particolarmente adatti per essere trasportati, quindi se necessitate di una memoria di archiviazione da portarvi in giro, orientatevi assolutamente sugli hard disk esterni portatili (quindi auto-alimentati).

Gli hard disk alimentati esternamente, si dividono principalmente in 3 grandi categorie principali, vediamole insieme:

B.1) Hard Disk Esterno Desktop (o da scrivania): sono gli hard disk esterni di cui abbiamo parlato precedentemente, ovvero i classici hard disk da appoggiare sulla scrivania del vostro ufficio, utilizzati principalmente per i vostri backup, sia in ambito domestico che lavorativo. Solitamente questi hard disk non dispongono di particolari tecnologie, tuttavia alcuni modelli ad esempio della Western Digital, permettono di usufruire di software dedicati per organizzare e programmare eventuali backup, nonché di eseguire dei backup in cloud, quindi in veri e propri spazi di archiviazione online virtuali, forniti da Western Digital. Questa categoria, è sicuramente una delle più diffuse a livello domestico.

B.1) Hard Disk di Rete o NAS: con gli hard disk esterni di rete o NAS, il discorso si complica un po’ ed entriamo più sul professionale. Questi tipi di hard disk infatti, usati principalmente a livello lavorativo, specialmente in quelle aziende composte da un buon numero di dipendenti, sono delle vere e proprie macchine “server”, dotate di un sistema operativo e di componenti hardware che le rendono quasi dei personal computer. Solitamente si usano per condividere dati con la tutta rete di utenti a cui vengono collegati e quindi lo scopo principale di questi hard disk esterni è proprio quello della condivisione dati e in modo continuativo. Chiaramente, dipende tutto dal tipo di utilizzo che uno ne deve fare, infatti la tecnologia ha reso questi dispositivi sempre più facili da gestire e configurare, a tal punto da essere impiegati anche a livello domestico. C’è ad esempio chi li utilizza per avere degli hard disk connessi alla propria rete di casa, condividendo i dati contenuti all’interno con il proprio smartphone, la TV ecc. Ne esistono diversi tipi e di diverso prezzo, sia per usi casalinghi che per usi prettamente professionali.

B.2) Hard Disk Multimediale: gli hard disk multimediali invece, rappresentano dei dispositivi molto comodi che consentono di visualizzare qualsiasi contenuto multimediale come un video, un’immagine o un file audio, direttamente sul vostro televisore. Sono quindi dei veri e propri “box” dotati di tutte le connettività principali, in cui è possibile inserire al proprio interno un hard disk fisso (ma non sempre è necessario) e consentono di riprodurre diversi tipi di formati (per le compatibilità con i vari formati, bisogna fare riferimento al modello che si intende acquistare) audio, video e immagini sulla propria televisione. I più moderni hard disk multimediali sono dotati di un vero e proprio sistema operativo, alcuni dei più recenti ad esempio, montano il sistema operativo di Google, ovvero Android, permettendo quindi di avere a disposizione un dispositivo dotato di numerosissime funzionalità (come l’installazione di app dal market, la navigazione online ecc.), direttamente sullo schermo del vostro televisore.

 

2. Scegliere la Giusta Capacità di Memorizzazione

Può sembrare una stupidaggine, ma prima di acquistare un hard disk esterno, vi consigliamo di fare mente locale sulla quantità e sulla tipologia di file che dovrete andare a copiare sul vostro hard disk.
Gli hard disk esterni che si possono trovare in commercio, vengono venduti in diverse capacità di archiviazione, solitamente una capacità di memoria da 1 TB (1 TeraByte = circa 1.000 GB), dovrebbe andare bene, almeno per un uso medio a livello casalingo. Cosa si intende per livello casalingo? Si intende semplicemente la necessità di archiviare qualche centinaio di foto (anche migliaio), video girati con il proprio smartphone o con la propria macchina fotografica e qualche centinaio di file audio o brani musicali. Ci sono comunque molti altri fattori che possono determinare lo spazio di archiviazione necessario per le proprie esigenze, quindi diciamo che normalmente, per stare abbastanza tranquilli, se non avete particolari necessità lavorative, con un hard disk esterno autoalimentato da 2 TB, come i molti Western Digital che si trovano in commercio (attualmente sono i più venduti, per la loro compattezza e affidabilità), non dovreste avere grossi problemi.

Se invece, avete esigenze di tipo lavorativo, consigliamo di orientarvi su tagli molto più grandi e sicuramente su hard disk esterni desktop composti da più unità interne. Una memoria abbastanza capiente, potrebbe essere anche di 4 TB o 6 TB, dipende sempre dalle vostre esigenze, la questione inizia ad essere piuttosto soggettiva.

Cercate sempre di valutare bene quali sono le vostre esigenze e il consiglio che noi vi diamo è di acquistare sempre un hard disk che abbia una capacità leggermente più ampia di quanto vi serva realmente, molte volte le differenze di prezzo tra una grandezza e l’altra, sono minime, quindi conviene a limite comprare un hard disk esterno più grande piuttosto che uno con una capacità troppo ridotta.

Ricordatevi che la tecnologia ci porterà infatti ad utilizzare delle memorie sempre più ampie, proprio perché aumentando di volta in volta la qualità dei file da immagazzinare, sarà necessario avere a disposizione degli spazi di archiviazione sempre più grandi.

 

3. Scegliere l’Hard Disk Giusto per il proprio Sistema Operativo: Windows, Apple OS o Linux?

Altro fattore da considerare prima di acquistare un hard disk esterno, è sicuramente il sistema operativo che state utilizzando. Molti di voi sottovalutano questo aspetto, invece andrebbe preso in considerazione, soprattutto per i meno esperti.

Iniziamo col dire che, in linea di massima, tutti gli hard disk sono compatibili con i vari sistemi operativi e i più diffusi sono senz’altro Microsoft Windows, Apple MAC OSX e Linux.

L’unica cosa che determina la compatibilità con uno di questi sistemi operativi è il tipo di file system con il quale è formattato l’hard disk.

Tutti gli hard disk esterni vengono messi in commercio con una formattazione di serie standard che solitamente è il “Fat32“, ovvero quella che grossolanamente noi definiamo “formattazione universale”, quindi si tratta di un tipo di file system grazie al quale possiamo utilizzare l’hard disk esterno su qualsiasi sistema operativo. Tuttavia, quando acquistate un hard disk, assicuratevi che nella scheda tecnica del prodotto in questione, venga quantomeno specificato con quali sistemi operativi sia compatibile, alcuni infatti vengono venduti con delle formattazioni specifiche per i sistemi Apple, quindi non funzioneranno sui sistemi Windows, almeno che non riformattate l’hard disk con un file system leggibile da Windows, come il FAT32 o l’NTFS e ciò comporterebbe sicuramente un ostacolo per i meno esperti.

Quindi, semplicemente, se siete poco esperti, fate caso alla compatibilità dell’hard disk esterno con i vari sistemi operativi, prima di procedere ad eventuali acquisti.

 

4. Velocità di scrittura e lettura: USB 3, Firewire 800 o Thunderbolt 2?

Altro fattore che potrebbe interessarvi è indubbiamente la velocità di scrittura / lettura dell’hard disk esterno.

Esistono diverse connettività che caratterizzano un hard disk esterno e vi diciamo da subito che l’interfaccia di connessione più avanzata e veloce è indubbiamente la Thunderbolt 2 (con i suoi 20 Gb/sec), peccato che sia una invenzione di Apple e quindi è compatibile solo con i sistemi Apple.

Attualmente, l’interfaccia più diffusa e quindi più utilizzata, è l’USB 2. Tuttavia in commercio sono sempre più presenti dispositivi che utilizzano la nuova interfaccia USB 3 (circa 5 Gb/sec), è la più recente ed è anche molto più veloce dell’USB 2 e per noi rappresenta un ottimo compromesso tra prezzo e velocità, oltre a garantire la maggiore compatibilità con i vari sistemi operativi. L’unica accortezza che dovete avere prima di acquistare un hard disk esterno con questa connettività, è di controllare se il vostro computer sia dotato di USB 3, nel caso in cui non lo fosse, vi consigliamo di acquistare un hard disk esterno USB 2, altrimenti potreste rischiare di avere dei seri problemi di compatibilità.

Di seguito vi riportiamo anche il confronto delle velocità in scrittura tra le varie tipologie di connessione:

Thunderbolt 2: 20 Gb/sec

100%

Thunderbolt 1: 10 Gb/sec

50%

USB 3.0: 5 Gb/sec

25%

FireWire 800: 0,8 Gb/sec

4%

USB 2.0: 0,5 Gb/sec

2.5%

 

5. Affidabilità: Quale Marca di Hard Disk Esterno Scegliere?

Un altro elemento fondamentale da prendere in considerazione, è assolutamente la marca dell’hard disk. In commercio ce ne sono molte e proprio per aiutarvi, sul nostro sito abbiamo già classificato per voi, le migliori marche di hard disk esterno, quindi le più affidabili e le più sicure, sia per quanto riguarda la scrittura dei dati, sia per quanto riguarda la lettura e lo storage.

Gli hard disk infatti, sono dei dispositivi molto delicati, quindi evitate come la peste marche ignote e sconosciute a prezzi troppo bassi, sono probabilmente costruiti con componenti di scarsa qualità, rischiando di mettere a repentaglio la sicurezza dei vostri dati.

In questi casi dunque, cercate di spendere qualcosa in più e orientatevi solo sulle marche conosciute, come Western Digital, Seagate, Samsung, Lacie ecc., le trovate tutte sul nostro sito. Oltretutto, per facilitarvi la scelta, abbiamo stilato una classifica con tutti i Migliori Hard Disk Esterni.

 

6. Il Giusto Prezzo per un Hard Disk Esterno

Per quanto riguarda il prezzo di un hard disk esterno, come abbiamo scritto precedentemente, è meglio spendere qualcosa in più acquistando un hard disk esterno che sia di qualità, affidabile e soprattutto durevole nel tempo, altrimenti rischierete di trovarvi con un prodotto di scarsa qualità che non sarà in grado di mantenere al sicuro i vostri backup.

Chiaramente esistono hard disk esterni di tutti i prezzi, quelli più costosi probabilmente sono gli hard disk esterni autoalimentati che hanno un’ampia capacità di memorizzazione, proprio perché si avvalgono di una tecnologia più moderna e soprattutto compatta, a discapito ovviamente del prezzo finale.

Ricordate comunque che se non avete la necessità di avere un hard disk esterno portatile, potrete sempre optare per l’acquisto di un hard disk esterno desktop (quello con alimentatore esterno), di solito costano meno e offrono delle capacità di memorizzazione più ampie.

Noi vi diamo un consiglio importante per risparmiare soldi, cercate di acquistare gli hard disk esterni online, soprattutto su siti importanti e affidabili come Amazon ed Ebay, infatti l’hard disk è uno dei prodotti più venduti online, per tale motivo potrete trovare delle Offerte assolutamente convenienti e che difficilmente troverete nelle grandi catene di elettrodomestici.

Speriamo che questa guida vi sia servita per fare maggiore chiarezza su come scegliere un hard disk esterno e quali sono i fattori principali da prendere in considerazione.

Share Button